10 cose da fare in Abruzzo

Abruzzo

L’Abruzzo è una terra affascinante, ricca di cultura e bellezze naturali. È la meta ideale sia che viaggiate con la vostra famiglia sia che viaggiate da soli, poiché le cose da fare in Abruzzo sono veramente tante, e questa regione italiana saprà conquistarvi qualsiasi siano le aspettative che siete soliti riporre in un viaggio.

Ogni stagione dell’anno è buona per visitare l’Abruzzo: che arriviate nei mesi caldi o nei mesi freddi, potete star certi che non resterete delusi, e non vi annoierete neanche per un minuto! Probabilmente l’Abruzzo non è la meta più gettonata per le vacanze estive, scalzata dalle isole e da mete di mare più rinomate, ma è una buona idea tenere presente questa regione anche per l’estate: trascorrere le vacanze in Abruzzo nei mesi estivi è una scelta perfetta se non amate il caos e volete rilassarvi e divertirvi godendovi un angolo di paradiso tutto per voi; le cose da fare in Abruzzo in estate sono davvero tante, e vi divertirete, che siate amanti del mare o della montagna.

Se per voi l’estate è rigorosamente mare, dovete assolutamente provare lo snorkeling nell’antico porto, presso la località di Cerrano. Lo snorkeling non riserva emozioni soltanto nei fondali tropicali: ammirare, muniti di maschera e boccaglio, le rovine subacquee dell’antico porto, un tempo approdo delle navi merci provenienti da tutto il Mediterraneo e poi distrutto dagli invasori, sarà una forte emozione che vi farà sentire testimoni di un pezzo di storia. Gli amanti del mare non possono perdere l’appuntamento con la processione delle barche che avviene ogni anno in occasione della festa di Sant’ Andrea, a Pescara, la città più popolata dell’Abruzzo. Suggestivo ammirare la devozione dei pescatori che partono con le loro imbarcazioni. Tutte le barche si incontrano infine al largo, per la venerazione del santo: un momento di spiritualità immersi nella natura e nella magnificenza del mare, così suggestivo che non può lasciare indifferenti neppure coloro che si professano non credenti.

L’Abruzzo è una terra in cui la natura da spettacolo: oltre al mare, anche la montagna da il meglio di sé.

Montagna non è solo neve e sci, e così anche in estate è possibile godere delle ricchezze di questo ambiente naturale. Questa regione è un vero e proprio tesoro anche dal punto di vista faunistico, oltre che paesaggistico: tra i boschi è possibile ammirare lupi, linci, orsi e aquile. In particolare, a solo titolo di esempio, si ha probabilità di vedere la maestosa aquila reale sotto l’eremo di San Bartolomeo, o i lupi a Civitella Alfedena. Abruzzo significa anche relax e divertimento, grazie alle escursioni, svolte in mezzo a una natura maestosa: da provare l’escursione che prevede di costeggiare il fiume fino alla Cisterna, in località San Valentino in Abruzzo Citeriore Bolognano. Da qualche anno non è più possibile fare il bagno nella cisterna, ma vale sempre la pena di lanciarsi in questa escursione. E se volete proprio lanciarvi…beh, provate il bungee jumping dal ponte di Salle, sul fiume Orta!

Anche le cose da fare in Abruzzo in inverno sono innumerevoli. Se siete amanti di sci e snowboard non potete perdervi un giro alla pista di sci Direttissima del monte Pratello a Rivisondali, ma attenzione, perché è una delle piste più difficili d’Italia. È anche una delle più celebri, poiché è segnalata tra le migliori dagli appassionati di sci, ed ha ospitato anche molte gare dei mondiali juniores. La posta Direttissima è una nera, molto tecnica nella prima parte, mentre diventa rossa, più accessibile e sciabile in velocità nella seconda metà, specie nell’ultimo tratto.

Rivolto a tutti, sciatori e non, è il consiglio è di non perdersi la possibilità di ammirare le tradizioni tipiche dell’Abruzzo legate al periodo natalizio: d’obbligo, ad esempio, assistere al presepe subacqueo, al lago di San Domenico, tradizionalmente il 26 dicembre. Gli ultimi giorni dell’anno, a Civitella Alfedena, si svolge la celebre fiaccolata: centinaia di persone invadono la montagna, riproducendo con la fiaccola delle figure tradizionali (ad esempio l’orso, animale da salvaguardare). Mentre si è in Abruzzo, non si può di certo fare a meno di provare le specialità tradizionali: un salto a Sulmona e si possono gustare i tipici confetti, in qualsiasi gusto possiate desiderare; da provare anche i liquori più celebri dell’Abruzzo, genziana, aurum, ratafia e centerba.

Se amate il vino dovete visitare l’Abruzzo in autunno, quando il borgo San Valentino in Abruzzo citeriore si trasforma in una cantina aperta, dando vita a un evento che richiama migliaia di appassionati. Bere non vi alletta più di tanto e siete invece appassionati di gelato? Siete nel posto giusto! In particolar modo se siete stufi dei soliti gusti di gelato e siete incuriositi dai gusto più strani, dovreste fare un salto al bar Caprice in piazza Garibaldi a Pescara. Qui potete trovare i gusti di gelato più particolari: olio, liquirizia d’atri, aurum, zafferano.

L’autunno, inoltre, è il momento ideale per visitare il bosco di Sant’Antonio, uno dei luoghi più celebri e amati di questa regione. In questa stagione dell’anno il bosco da il meglio di sè, con il suo spettacolo di foglie dai colori cangianti e caldi, tipici autunnali. In questo posto si fa un pieno di relax e bellezza: ottimo per ricaricarsi prima di ritornare alla vita cittadina. Per voi natura fa rima con avventura? Allora dovreste visitare, magari in primavera, il parco avventura Majella, a piana delle mele, che vanta percorsi avventuristici posti al di sopra degli alberi.

Alla fine, come vedete, abbiamo segnalato più di una decina di cose, questo perché l’Abruzzo offre davvero tantissime cose da fare e da vedere, in tutte le stagioni dell’anno.