Asti, un brindisi a una delle più belle città d’arte

Abbazia di Santa Maria di Vezzolano (Asti)

Una città conosciuta soprattutto per i suoi vini, chi non ha brindato almeno una volta con lo spumante Asti?, ma nota anche per la sue bellezze artistiche e architettoniche.

Immersa tra le colline Langhe e Monferrato, Asti si visita a piedi, passeggiare per le sue strade e per le sue piazze equivale a visitare un museo a cielo aperto. Il patrimonio architettonico di questa città è tale da renderla una delle principali città d’arte piemontesi. Il centro storico, in particolare, è ricco di monumenti e tesori. Conserva ancora il suo aspetto medievale, periodo che qui ha lasciato le sue tracce che consentono al visitatore di ripercorrere quel florido e potente periodo, attraverso i palazzi, le piazze, le chiese i monumenti. L’eleganza tipica dell’Ottocento si ammira nelle piazze di Asti e si può “toccare con mano” nei tanti posti da visitare. Nel complesso di San Pietro in Consavia, nella Cattedrale di S. Maria Assunta, nella Chiesta di S. Maria Nuova, nella Chiesa della Madonna del Portone che custodisce la porta medievale di S. Marco, nella Collegiata di San Secondo.

Battistero di San Pietro Asti

Il medioevo si respira a Palazzo Catena, Palazzo Zoya, alla TOrre Asinari, alla Torre Comentina, alla Torre Toryana, nel tratto di mura che servivano per la difesa della città durante il medioevo. Luoghi che non stonano ma che anzi sono in armonia con le eleganti vetrine in stile libery dei negozi. . E poi i musei. Il turista a caccia di arte potrà scegliere tra il Museo Ebraico, quello Alfieriano, la Cripta e il Musei di SAnt’Anastasio, potrà visitare la Pinacolteca Civica, oppure il Museo del Risorgimento, o il Museo diocesano, oppure ammirare il Museo degli arazzi.

Asti

Ad Asti c’è sempre tanto da fare ed il turista riuscirà senz’altro ad occupare tutto il suo tempo sia nella visita dei diversi musei e monumenti che nella partecipazione, se lo desidera, ai tanti eventi culturali ed enogastronomici che questa città organizza.

In primis il Palio di Asti che trasforma la città. Cavalli che corrono, bandiere che sventolano, figuranti che sfilano in costume medievale, mercatini con souvenir dei diversi rioni, cene e pranzi propiziatori nelle piazze. La tradizione di questa città e la passione per questo evento sono talmente forti da coinvolgere anche i turisti.

Cultura, tradizione, arte. Non è tutto quello che offre Asti. In questa zona dove la città sorge, quasi nel cuore del Piemonte, troveranno interesse anche gli amanti degli itinerari. Che ad Asti sono davvero tanti. Uno è quello della via Francicena che ripercorre la strada fatta dai pellegrini provenienti da Roma. Si potranno ammirare i paesaggi di Cortazzone,Montechiaro, Montiglio, Cerreto, Montafia che ospitano chiesette immerse nel verde. Meritevole di visita l’abbazia di Vezzolano, il più importante monumento romanico di tutto il Piemonte.

Asti

E poi i Castelli. Quello di Montemagno, quello di Moncalvo, quello di Castell’Alfero, quello di Montiglio Monferrato . Luoghi nei quali si possono ammirare, appunto, i meravigliosi castelli, ognuno con la sua bellezza e la sua storia e nei quali si può passeggiare per le strade, per i borghi, nelle piazze.