Dove sciare in Abruzzo? Scopri tutte le mete più importanti

Pista da sci in Abruzzo con montagne sullo sfondo

Non solo Trentino, Piemonte, Lombardia e Valle d’Aosta: per trascorrere una divertente settimana bianca, o un più breve week end, con gli sci ai piedi, un’altra bella ed attrezzata regione è sicuramente l’Abruzzo. Abbondante neve naturale ed impianti sciistici molto efficienti e all’avanguardia, rendono onore, infatti, a questa zona del centro Italia in cui convergono gli appassionati anche delle regioni limitrofe, grazie ai tanti comprensori sciistici molto bene organizzati, con moderni impianti di risalita e piste di diversa difficoltà, in grado di accontentare tutti, esperti e principianti, per un totale di ben 269 km di piste praticamente sempre innevate.

Perfetto sia per lo sci alpino, la discesa, il fondo e lo snowboard, l’Abruzzo si esprime al meglio in alcune stazioni sciistiche fra le più importanti d’Italia, meta quasi obbligata dei tanti sciatori certamente regionali, ma anche romani e laziali in genere che, con poca strada, riempiono spesso le piste abruzzesi nei fine settimana. Vediamo allora una breve carrellata delle località sciistiche d’Abruzzo più frequentate, per trascorrere giornate o, per i più fortunati, settimane, di sole, neve, sport e divertimento assicurati!

Roccaraso-Rivisondoli

Un carosello di quasi 120 km di piste assolate, fanno di Roccaraso, in condivisione con la vicina Rivisondoli, una delle località sciistiche abruzzesi più note e frequentate della regione. In provincia de L’Aquila, può essere considerata la porta dell’Altopiano delle Cinque Miglia, comoda ed amata dai tanti sciatori del Centro-Sud. Roccaraso e Rivisondoli costituiscono, di fatto, un’unica stazione, con 24 impianti di risalita, ad un’altitudine tra i 1309 e i 2141 m, inserita nel maggior comprensorio dell’Italia Centro Meridionale, l’Alto Sangro, che comprende anche altre località, meno note ma ugualmente ben attrezzate e frequentate, come Monte Pratello, Pescocostanzo e Barrea, fino a raggiungere più di 150 km di piste da sci e 60 km di fondo, tutte praticabili con un unico skipass. Roccaraso è anche meta di tanti appassionati di snowboard, per i quali è disponibile il Pesco Swup Snow park, uno dei migliori dell’Appennino, con i suoi sette terrazzamenti e le tre linee di difficoltà, servito da una seggiovia quadriposto che costeggia le strutture durante la risalita. Assistito dall’innevamento artificiale, possiede anche una suggestiva predisposizione per l’illuminazione notturna.

Pescasseroli

Si tratta del centro più importante del Parco Nazionale d’Abruzzo, l’insediamento principale anche fra le altre regioni della zona, Lazio e Molise. Ampie e differenziate sono le possibilità per una vacanza invernale a Pescasseroli, ideale per ogni sfaccettatura sciistica, con moderni impianti di risalita, 25 km di piste da discesa e anelli per lo sci da fondo, molto praticato. Come se non bastasse, nello splendido anfiteatro naturale della Val Callano e del Rifugio di Pesco di Iorio, anche i tanti appassionati di sci alpino possono trovare ottime piste e strutture adeguate. La stazione sciistica è quella del Monte delle Vitelle, a poco meno di 2000 metri d’altitudine, a cui si arriva tramite una (spesso affollata) seggiovia quadriposto chiamata “Orsa Maggiore”, oltre ad altre seggiovie e skilift. Distante circa 6 km da Pescasseroli, si trova Opi, paradiso dello sci di fondo, ad un’altitudine di 1235 metri.

Monte Magnola-Ovindoli

Siamo ancora in provincia di L’Aquila, con un’altra accoppiata vincente per chi vuole “volare” sugli sci, ad un’altezza fra i 1505 e i 2056 metri. Sette gli impianti de 20 i km di piste, di cui 4 km facili, 9 km medie e 7 km più complicati. Le piste, servite da impianti moderni, con una splendida esposizione, si snodano all’interno del Parco Naturale del Sirente – Velino, sulle pendici del Monte Magnola, appunto.  Ovindoli, con le altre due località Campo Imperatore e Campo Felice, forma il comprensorio delle Tre Nevi, una delle skiarea più note e frequentate dell’Appennino centrale. Sono in funzione due modernissimi impianti di seggiovia triposto, oltre allo spettacolare, e recente, Stadio del Fondo, a quota 1900 mt, con anelli di 5 km. Inoltre, nell’altopiano che collega Ovindoli a Rocca di Mezzo, è possibile godere delle piste da fondo più lunghe dell’Appennino. Anche per gli appassionati del “surf sulla neve”, lo snowboard, Ovindoli è impagabile: da non perdere, almeno una mezza giornata all’Alienpark, un incredibile snow park ideale per il free style, dove è possibile praticare anche halfpipe, slopestyle e jibbing di altissimo livello.

Prati di Tivo

Ci spostiamo in provincia di Teramo, per quella che, a parere di molti, è la località sciistica abruzzese con il miglior rapporto qualità/prezzo. Situata nel versante settentrionale del Corno Piccolo e nel cuore del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, comprende 15 km di piste, suddivise in 11 km facili, 3 km medie e 1 km per i più esperti, cui si affianca una pista da fondo. Si snoda in un’altitudine tra i 1450 e i 2028 metri, e il prezzo dello Skipass si aggira intorno ai 22 €, più economico, in effetti, dei comprensori precedenti, come quello di Ovindoli (33 €) o Roccaraso e Alto Sangro (41 €, sempre per gli adulti). Le piste di Prati di Tivo, che sono raggiungibili senza grosse difficoltà dal suggestivo centro storico di Pietracamela, si snodano ai piedi del versante settentrionale del Corno Piccolo, che rappresenta la vetta più “elegante” del massiccio del Gran Sasso. Dal piazzale, a quota 1450 metri, partono skilift e seggiovia, sino ai poco più dei 2000 mt della Cresta dell’Arapietra.

Passo Lanciano-Majelletta

Terminiamo con un comprensorio in provincia di Chieti, dalla suggestiva particolarità che lo rende unico nel suo genere: si scia con vista sull’Adriatico! La skiarea si estende all’estremità settentrionale del versante principale del massiccio della Majella, partendo dai 1306 di Passo Lanciano fino ai 1995 metri della cima, identificata con il Rifugio Pomilio. Le due principali località sono ricche di impianti, seggiovie triposto e skilift, ma il comprensorio è soprattutto famoso, oltre che per le tante piste di varie difficoltà, per il We Jump Snowpark, molto frequentato dagli amanti della tavola da snow. Qui è possibile cimentarsi in specialità come il Freeride, il Boardercross e lo Snowkite: uno dei park storici a livello nazionale, con una posizione geografica con vista mozzafiato sul mare, e che rimane ancor oggi il più in quota del centro-sud d’Italia.

Ci teniamo infine a segnalare che tutte queste rinomate località sciistiche abruzzesi sono altrettanto attrezzate anche per il divertimento dei bambini, per i quali citiamo solo alcune delle tante attività ludiche e sportive, come ad esempio:

  • A Roccaraso i maestri dell’Asilo-neve Scivolandia, che offrono proposte ludiche sulla neve
  • A Ovindoli la Ludoteca il Camoscio, dove si organizzano molteplici attività per i più piccoli
  • A Prati di Tivio l’imperdibile Pratilandia, una pista con particolari traiettorie e divertenti percorsi con ostacoli colorati e pupazzi disseminati nella neve