La Basilica di San Paolo Fuori le Mura a Roma

Scoprire Roma e i suoi monumenti è un’emozione in continuo divenire, che travalica i confini del tempo e che stupisce sempre come la prima volta.

La Basilica di San Paolo Fuori le Mura è uno spettacolo ad occhi aperti. Si tratta della Chiesa patriarcale più grande di Roma, dopo San Pietro in Vaticano, ed è anche uno degli edifici sacri più impotenti del mondo.

La chiesa fu eretta dall’Imperatore Costantino all’inizio del IV secolo e sorge lungo la Via Ostiense, non molto lontano dalla riva sinistra del Tevere.

La costruzione ha subito notevoli rifacimenti, che hanno apportato al profilo originale modifiche di eco bizantina, rinascimentale e barocca, purtroppo persi durante il terribile incendio che la colpi nel 1823.

A causa dell’evento nefasto fu quasi completamente distrutto il mosaico della facciata, opera di Pietro Cavallini che fu poi sostituito con uno di scuola vaticana.

I restanti mosaici, anch’essi gravemente danneggiati dalla fiamme, furono, invece, restaurati.

La facciata della Basilica è, senza dubbio, ciò che colpisce di più del’intero complesso. Preceduta da un quadriportico, al cui centro domina la statua di San Paolo, è decorata in modo sontuoso e lussureggiante. Altrettanto solenne è l’interno, diviso in cinque navate con ben ottanta colonne in granito. Anche sulle navate laterali si possono ammirare bellissimi mosaici, ciascuno dei quali riproduce il ritratto di un pontefice tra quelli che si sono succeduti nel coro della storia, da San Pietro fino ai giorni nostri.

Stupefacente è la Porta Santa, abbellita da scene tratte dal Vecchio e dal Nuovo Testamento, che viene aperta solo in occasione del Giubileo.

Per raggiungere la capitale, il mezzo più conveniente è l’aereo. Per trovare dei voli last minute per Roma, basta recarsi sul sito delle principali compagnie aeree italiane, come l’Alitalia o la Meridiana Fly, che operano su tratte nazionali a prezzi molto vantaggiosi.