La Cava di Bauxite

Di tutto il Salento, Otranto è sicuramente una delle località più note al grande numero di turisti, italiani e non, che scelgono questa terra bellissima per passare le loro vacanze. Questo sia perché la città di Otranto offre tanta Storia da vedere e toccare con mano, sia perché la costa che la delimita è ricca di magnifiche sorprese e posti assolutamente imperdibili e mozzafiato.

Tra le tante cose molto belle da vedere tutt’intorno alla città di Otranto, segnaliamo una cava, creata dall’uomo. Si tratta di una cava di bauxite che si trova tra Otranto e Punta Palascia, più precisamente nei pressi di Monte S. Angelo. La bauxite è un minerale dal quale, in base al grado di purezza, si può ricavare l’alluminio.

Nel 1940 venne scoperto un giacimento di suddetto minerale che venne sfruttato per circa 35 anni prima di essere abbandonato perché ritenuto non più produttivo. Tuttavia, la cava è rimasta scoperta e, grazie a delle infiltrazioni d’acqua provenienti da una falda acquifera sotterranea, lentamente s’è formato una specie di laghetto.

Il minerale ancora presente nel sito ha fatto prendere all’acqua del laghetto che si è venuto a formare un colore verde smeraldo che caratterizza appunto questa zona bellissima. Il verde dell’acqua fa contrasto con il rosso delle pareti del laghetto in questione e questo crea un effetto assolutamente particolare.

Per chi ci arriva, a primo acchito sembra di essere arrivati sulla luna. Sebbene sia difficile da localizzare per chi non è della zona, la disponibilità proverbiale dei salentini che incontrerete per strada vi farà arrivare al sito senza troppi problemi, semplicemente chiedendo del Lago Rosso.

Si tratta di uno spettacolo da non perdere, perché molto suggestivo e quasi magico. Per un attimo ci si dimentica di essere sulla Terra e soprattutto di stare guardando semplicemente una cava di bauxite.

Per molti versi, a guardare bene il paesaggio che si presenta dinanzi agli occhi di chi arriva in questa zona, si può pensare alla formazione rocciosa di Uluru, in Australia, altresì nota come Ayers Rock, dato che le colline rosse della cava, così come le varie venature che le caratterizzano, la ricordano moltissimo. Per tutti quelli che vengono a trascorrere le vacanze in Salento e a visitare Otranto e paesini limitrofi consigliamo una tappa a questa cava.

Foto di proprietà Nelsalento.com