Porto Cesareo: la meta ideale per le vacanze estive

Adesso che la Puglia è stata decretata come una delle regioni più belle del mondo, non si deve aspettare neppure un attimo prima di organizzare la propria vacanza estiva perfetta. La regione in questione offre così tante mete e così tanti spunti, che non è possibile non trovare la soluzione adatta alle proprie esigenze.

Per tutti coloro che amano le spiagge, il sole e il divertimento, consigliamo di concentrare l’attenzione sulla zona del Salento e, in particolar modo, sul versante jonico, che, oltre alla bellissima e famosissima Gallipoli, ha anche delle località un po’ meno conosciute ma altrettanto belle.

porto cesareoCC-BY-SA 3.0 di Hydruntum

Stiamo parlando, nello specifico, della bellissima Porto Cesareo, una vera e propria perla di questo versante, che è caratterizzata da un suggestivo fascino nonché da un mare e delle spiagge incantevoli, che fanno rimanere a bocca aperta. Proprio per questo motivo, la bella Porto Cesareo, è una meta che raccoglie sempre più consensi, specialmente negli ultimi anni: questo accade perché è vicina a Gallipoli, che è la patria del divertimento notturno, ma è molto più calma e discreta e, quindi, attira qualsiasi tipologia di turista e non solo i più giovani, ma anche coloro i quali viaggiano con la famiglia o non vogliono vivere nel caos.

Del resto, quando si arriva a Porto Cesareo, si trova tutto quello che si desidera, a partire da spiagge che sembrano quasi caraibiche. Qui il mare con fondale basso è adatto ai turisti e ai bagnanti di tutte le età e, pertanto, anche i genitori con famiglia a seguito, potranno avere tutta la sicurezza necessaria nel momento in cui i più piccoli devono fare il bagno.

Ma questo è solo l’inizio, dato che non tutti sanno che l’area di Porto Cesareo è protetta in un parco e in un’oasi. Per chi non lo sapesse, stiamo parlando di quella che viene definita come area naturale marina protetta di Porto Cesareo, che ne ha inglobato il territorio a partire dal 1997, ossia da quando venne istituita dalla Regione Puglia, con una direttiva del Ministero dell’Ambiente.
Si tratta di un’area molto vasta, dato che si contano ben 16.654 ettari e questa è una delle più importanti aree protette del nostro paese: è la terza per estensione in Italia, dato che conta 32 km di costa, che rientrano sia nel comune di Porto Cesareo che in quello di Nardò. L’esteso territorio va da Punta Prosciutto, a nord, e da Torre Inserraglio, a sud, per poi estendersi sino a 7 km dalla costa.

Qui si nota un continuo alternarsi tra scogliera bassa, lunghe distese sabbiose, stabilimenti balneari bene attrezzati e molto altro ancora e, proprio per questo motivo, questa località è una delle più gettonate tra le mete estive, non solo di questo specifico anno, ma di sempre.
Altra caratteristica che rende questa località unica, è la presenza della macchia mediterranea, che è tipica di tutto il Salento e che è un valore aggiunto alla già immensa bellezza del territorio. Nello specifico, vaste porzioni di macchia si trovano in quella zona che da Punta Prosciutto va verso Torre Lapillo. Se ci si sposta verso Lido degli Angeli si nota anche un’alternanza tra dune di sabbia e macchia mediterranea.

Volendo fare un virtuale viaggio all’interno dell’oasi marina di Porto Cesareo, così da scoprirne quelle che sono le caratteristiche principali, si deve iniziare dicendo che ci sono molteplici zone di interesse e, in alcune, è finanche vietata la balneazione, per non disturbare gli animali che la popolano. Possiamo dire preliminarmente che nell’oasi ci sono tre distinte zone: la Zona A, a protezione totale, la zona B, che viene altresì chiamata riserva generale e dove è possibile praticare la pesca professionale, esercitata con autorizzazione della autorità competenti, e anche la balneazione entro i limiti imposti che non possono essere mai superati. Inoltre, c’è la cosiddetta zona C che prevede sia la possibilità di balneazione che quella di pesca e vi si può anche ancorare l’imbarcazione. Inutile dire che sembra di essere in un paradiso esotico e lo si capisce ancora di più se si procede con l’esplorazione dei fondali. Si possono, infatti, fare delle bellissime immersioni, che regalano una visione di insieme molto interessante. In talune zone è richiesto l’ausilio di esperti.

Molte sono anche le grotte sommerse, tanto che se ne contano circa 50 solo nella fascia di mare che costeggia Porto Cesareo e Torre Lapillo. Sono tutte imperdibili e, pertanto, consigliamo di visitarle, a nuoto durante le immersioni.

A Porto Cesareo, inoltre, sorgono tantissimi stabilimenti balneari, attrezzati per ospitare sia grandi che piccini, e questo rende questa meta ancora più speciale.

Per tutti coloro i quali vogliono raggiungere le spiagge di Porto Cesareo, ricordiamo che in auto si dovrà imboccare, da Lecce, la Statale 101 direzione Gallipoli, procedere per Nardò e immettersi sulla Statale 174 in direzione Porto Cesareo. La stazione dei treni più vicina è quella di Lecce e l’aeroporto di riferimento è quello di Brindisi, che è molto ben collegato con Porto Cesareo e zone limitrofe.