Spiaggia di Cavo

Tranquillità e bellezza naturale sono senza dubbio le parole giuste per descrivere la SPIAGGIA DI CAVO.

Questa spiaggia, divisa in due parti dal porto turistico, si trova nella parte più a Nord della costa orientale dell’isola d’Elba, sul Mar Tirreno. Il paese di CAVO è situato ai piedi del Monte CAPANNE, a poca distanza dalla spiaggia stessa; si tratta di una frazione del Comune di RIO MARINA, che si trova un poco più a Sud. Il porto di Cavo è il punto di tutta l’Isola d’Elba che si trova più vicino alla costa continentale, infatti la distanza che lo divide dal promontorio di Piombino è veramente minima.

Cavo_(isola_d'Elba)Foto CC-BY-SA 3.0 di Ferpint

La spiaggia di CAVO è abbastanza lunga e si sviluppa ai due lati del porto. Sia nella parte che si trova a Sud che in quella a Nord la spiaggia è formata da ghiaia fine mista a sabbia. Si tratta di spiaggia libera, con la possibilità di affittare ombrelloni e sdraio. Il fondale è particolarmente adatto ai bambini o a chi non sa nuotare perché la profondità dell’acqua aumenta in modo graduale. Ci sono poi numerosi scogli piatti in mare, dove ci si può abbronzare per poi tuffarsi nell’acqua limpidissima. È anche possibile affittare delle barche o dei pedalò. C’è la possibilità di seguire dei corsi di vela e di windsurf; non manca neanche un diving center, d’altronde sia i fondali che la limpidezza dell’acqua fanno diventare le immersioni delle vere e proprie esperienze fantastiche. In estate ci sono degli eventi durante i quali vengono organizzati giochi in mare, e a giugno si svolgono le regate di barche a vela.

Lungo la spiaggia è stata creata una passeggiata all’ombra delle palme, con alcune sculture e le panchine per riposare godendo della leggera brezza marina. Se poi si ha voglia di un aperitivo, di uno spuntino oppure di una cena tradizionale, ci sono numerosi bar e ristoranti che potranno soddisfare ogni desiderio.
Dal lungomare Vespucci si arriva a CAPO CASTELLO, all’estrema punta settentrionale. Qui c’è la spiaggia di FRUGOSO dalla quale si può andare in barca fino all’ISOLA DEI TOPI, che è vicinissima. Si tratta di un ‘isola selvaggia che fa parte del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano. Il pezzo di costa che va da Capo Castello a Capo Vita è principalmente formato da scogliere.

Isola dei topiFoto CC-BY-SA 3.0 di F Ceragioli

Comunque se si ha voglia di spostarsi un poco ci sono altre spiagge vicine: la spiaggia di Fornacelle, la spiaggia di Topinetti, la spiaggia di Nisportino e Cala Seregola. C’è poi una deliziosa caletta in mezzo agli scogli, la Cala delle Alghe.

Per quanto riguarda l’alloggio, sia vicino alla spiaggia che in paese, non mancano le soluzioni più adatte a ciascuno: stanze, appartamenti o ville da affittare, così come b&b e hotel economici o lussuosi. Invece se si è patiti del campeggio, bisogna spostarsi a Rio Marina, che non dista molto da Cavo; qui ci sono tutte le attrezzature che possono rendere il soggiorno dei campeggiatori molto più facile e piacevole.

Fare delle passeggiate nei dintorni di Cavo o nel paese stesso è molto rilassante: si cammina nelle pinete, nei boschi e nei castagneti oppure nelle vie strette e pittoresche. Il paese è fra i più antichi di tutta l’Isola d’Elba, infatti la sua fondazione risale all’anno 35 a.C.. Il nome Cavo proviene da capo, inteso come punta, promontorio. Vale la pena fermarsi ad ammirare VILLA BELLARIVA e VILLA TONIETTI; dalla CAPPELLA TONIETTI che è un mausoleo in stile Liberty ideato dall’architetto Gino Coppedé per la famiglia Tonietti, si gode di un panorama fantastico su tutto il Golfo di Cavo, fino addirittura al promontorio di Piombino, dall’altro lato del mare. Si vede anche l’Isola di Cerboli. Tutto intorno poi c’è una fresca pineta attrezzata anche per pic nic.
Nel museo del Castello ci sono reperti preistorici e dell’epoca etrusca e romana.
Sul promontorio di Capo Castello ci sono anche i ruderi di una Domus romana.

Dal paese partono vari percorsi sul Monte CAPANNE. Gli amanti della natura saranno veramente soddisfatti: i sentieri si inoltrano nei boschi e sbucano poi all’improvviso sul mare: non si può non rimanere abbagliati dalla bellezza del panorama offerto. Alcuni di questi percorsi portano proprio a piccole spiagge racchiuse tra alberi, cespugli e scogli, come per esempio la piccola spiaggia di LENTISCO, oppure CALA MANDRIOLA.

Restando invece al mare, si avrà modo di rilassarsi prendendo semplicemente il sole, oppure nuotando piacevolmente in acque limpide e calde, anche se attraversate dalle correnti del canale di Piombino.
Gli appassionati di pesca avranno modo di dedicarsi alla loro passione; che si tratti di pesca subacquea oppure quella con la canna da pesca, difficilmente si rimarrà a bocca asciutta. Se comunque non è stato un giorno fortunato, nessun problema: si va a mangiare pesce fresco in uno dei numerosi ristoranti della zona! La cucina tradizionale dell’Isola d’Elba è ricca di pietanze a base di pesce, d’altronde è più che normale visto che stiamo parlando di un’isola. Si può scegliere tra vari modi di cottura, alla brace, fritto oppure in zuppa, il risultato sarà in ogni caso eccellente. Ovviamente il vino locale non deve mancare, anche perché è veramente buono. Se poi si vuole cambiare menu o non si ama particolarmente il pesce, le specialità tipiche locali sono anche a base di carne e di selvaggina.

L’unico punto che potrebbe essere negativo è il fatto che se si vuole trascorrere delle serate animate in discoteca bisogna spostarsi negli altri comuni. Ma non è necessariamente un punto a sfavore, anzi: molti turisti apprezzano il fatto di godere di una certa tranquillità, soprattutto poi se si tratta di famiglie. Comunque sarà semplicissimo affittare un mezzo per spostarsi sull’isola e raggiungere in poco tempo altre località.