Veneto: si preannuncia un’estate da record

Cavallino TreportiIl Veneto è sempre stata una delle regioni più amate d’Italia e questo perché è in grado di offrire ai propri visitatori moltissime alternative di soggiorno; dalla vacanza culturale nelle sue magnifiche città, Venezia su tutte, ai viaggi di relax e riposo sulle sue magnifiche spiagge, come quelle di Jesolo o di Bibione.

Se la stagione invernale ha segnato degli ottimi risultati, visto che i turisti, tanto italiani quanto stranieri non si sono fatti attendere nelle città venete, anche i mesi estivi si preannunciano all’insegna di “tutto esaurito”, complici i riconoscimenti che, anche quest’anno, sono state assegnate alle spiagge venete.

Per il 2013, infatti, il Veneto può contare su ben 6 Bandiere Blu, assegnate dalla Fondazione per l’educazione ambientale (Fee Italia), ad altrettanti litorali veneti per la qualità dei servizi, il rispetto e la pulizia delle spiagge e la salubrità delle acque. Nel dettaglio, le città venete insignite con la bandiera Blu sono le stesse che già negli anni passati avevano ottenuto l’ambito riconoscimento; bandiera blu, quindi, a Eraclea, Jesolo, Cavallino-Treporti, Lido di Venezia e Bibione. Quest’ultima, in particolare, è la città veneta dei record visto che con il riconoscimento di quest’anno salgono a ben 22 i premi assegnati a questa cittadina.

E in effetti Bibione ha assunto nel tempo un posto di primo piano nel comparto turistico veneto e italiano; a contribuire al suo successo sono stati non solo il rispetto per l’ambiente e la salvaguardia delle bellezze naturali, ma anche lo sviluppo di un’ottima rete ricettiva che oggi ricomprende magnifici alberghi e lussuosi hotel (maggiori info).

Detto questo, non bisogna dimenticare che importanti riconoscimenti sono stati assegnati anche a 5 approdi turistici, i quali si sono distinti per la pulizia delle acque e per la totale assenza di scarichi fognari. I porti veneti premiati sono Darsena Le Saline a Chioggia, il Porto Turistico a Jesolo, la Marina del Cavallino a Cavallino-Treporti, la Darsena dell’Orologio a Caorle e la Marina di Albarella a Rosolina.

Resta invece fuori dalla lista delle premiate la Marina di Lio Grando, che invece era stata premiata lo scorso anno.

Certamente i riconoscimenti della Fee saranno di grande aiuto alla stagione turistica in vista, facendo auspicare dei buoni risultati in termini di arrivi, specialmente di turisti stranieri che da qualche anno hanno scoperto la bellezza del mare veneziano.

Il coordinatore dei comuni veneti premiati, Pasqualino Codognotto, commenta così questo ennesimo riconoscimento alla bellezza e alla salubrità della costa veneta:

Premiato il rispetto per l’ambiente, quindi il nostro bellissimo mare. Presto avremo una pista ciclabile dal Tagliamento al Po. Si tratta di coniugare alcuni tratti e poi si potrà pedalare lungo tutta la costa veneziana. Un sogno che diventa realtà”.

Gli fa eco il sindaco di Jesolo, Valerio Zoggia, che ha aggiunto:

Sono molto soddisfatto del risultato in quanto per il decimo anno consecutivo Jesolo ha saputo meritarsi il noto vessillo blu che rappresenta un’elevata qualità e uno standard internazionale importante per l’ambiente. Come amministrazione vogliamo avere un occhio di riguardo al nostro territorio anche nella redazione del prossimo Pat, perché vogliamo progettare un futuro ancora più ecosostenibile e spinto verso la qualità. Jesolo rimane una delle località che da più lungo tempo vengono premiate ed è perfettamente in linea con la nostra offerta balneare”.

Insomma, con queste premesse si annuncia un’estate piena e davvero ricca per tutta la costa veneziana.