Venezia e dintorni

 

Arena di Verona

Arena di Verona

Foto CC BY SA di Andreas Tille

Venezia è una città meravigliosa, romantica, particolare, una città che resta nel cuore. A guardarla, si potrebbe pensare che Venezia abbia speso tutto il suo tempo ad agghindarsi. Sembra infatti crogiolarsi nella gloria dei palazzi sul Canal Grande, delle sue chiese di marmo, dei voluttuosi dipinti veneziani, della sua musica, della sua moda bohemien.

Con i capolavori più artistici del mondo, con i suoi stretti vicoli, Venezia accoglie il turista che resta incantato dalla concentrazione di ricchezze e meraviglie di questa città sull’acqua che vale davvero la rinuncia ad auto. D’altronde non è un caso se Venezia è sempre superaffollata di turisti spesso accalcati nel suo centro storico.

Il periodo più adatto per visitare questa città è molto relativo come relativo è il concetto di bassa stagione. Molti alberghi offrono prezzi scontati nel mese di agosto quando afa e zanzare scoraggiano i turisti. Ma Venezia è bella anche con il caldo, e a fine estate, si trasforma in una mini Hollywood perchè dal 28 agosto al 7 settembre 2013 si svolge il Festival di Venezia e in questo periodo Venezia brilla di stelle del cinema che arrivano alla Laguna per più longevo festival cinematografico del mondo che nel 2013 celebra il 70 ° compleanno.

Ma è anche facile e semplice da girare (io dico sempre che tutte le strade portano in piazza San Marco).

Cosa vedere a Venezia

In qualsiasi periodo dell’anno si opti per una vacanza a Venezia è bene visitare il Canal Grande che si può percorrere con i vaporetti e che regala un’atmosfera fiabesca. A metà strada vi è il Rialto, il ponte risalente al 16° secolo che è diventato il simbolo di Venezia. Si estende per ben quattro chilometri e offre uno spettacolo senza eguali grazie agli splendidi palazzi storici che vi si affacciano.

La romantica città lagunare non può che essere particolarmente ricca di prestigiosi ponti, dalle splendide architetture: il Ponte di Rialto, il Ponte dell’Accademia, il Ponte degli Scalzi e il celeberrimo Ponte dei Sospiri, che deve il suo nome ad una leggenda che affonda le sue radici nel lontano Ottocento, quando si pensava che i prigionieri provenienti dai tribunali lo percorrevano per giungere alle prigioni sospirassero osservando la meraviglia che la laguna offriva loro, poiché certi che non avrebbero più potuto godere di quello spettacolo.

E poi Piazza San Marco, definita da Napoleone il “salotto d’Europa, elegante piazza porticata dominata da un lato con le cupole sognanti, gli archi e i scintillanti mosaici d’oro della Basilica di San Marco, sulla cui facciata ritroviamo alcuni rinomati mosaici medievali che narrano l’Antico e il Nuovo Testamento, testimoniznaza di una fede cristiana molto radicata nella città lagunare.

E ancora, il Campanile e il Museo Correr che raccoglie arte e manufatti che testimoniano l’ascesa e la caduta della Repubblica Serenissima.

Un’ altra tappa fondamentale è la Torre dell’Orologio in cui si può osservare il funzionamento dell’orologio elaborato che segna ancora le ore in piazza Basilica di San Marco.

Altre tappe:

Palazzo Ducale Dogi di Venezia: immense sale riunioni e grandiose sale ricevimenti formali con tantissime tele di Tintoretto e Veronese e poi le camere strette in destintate ai burocrati.

Gallerie dell’Accademia: si possono ammirare capolavori come La Pietà, la Presentazione della Vergine; Festa del Veronese in casa di Levi , La misteriosa Tempesta di Giorgione; numerose opere di Giovanni Bellini.

Ca d’Oro: può essere considerata in qualche modo l’essenza di Venezia. All’interno si può ammirare una ricca collezione d’arte, ed una meravigliosa vista del Canal Grande dal balcone del primo piano.

Numerosi e interessanti anche i palazzi della cultura di cui Venezia è punteggiata. Tra questi ricordiamo i principali: Ca’ Pesaro, la Galleria Nazionale d’Arte Moderna; la Scuola Grande di San Rocco; Ca’ Rezzonico, il Museo del Settecento Veneziano.

Cosa vedere nei dintorni di Venezia

Chi visita Venezia non può perdersi una visita alla vicina Murano dove si resta incantati dalla lavorazione del vetro soffiato e modellato che per magia si trasforma in vasi, bicchieri e in mille altri oggetti, acquistabili nei tanti negozi della storica isola di vetro di Venezia.

Da Venezia si possono fare gite di un giorno e visitare Burano e Torcello.

Queste due isole della laguna nord sono affascinati e pittoresche. Burano è famosa per le allegre case colorate. Il suo vicino di casa, Torcello, è oggi un luogo affascinante e rurale, ma nel Medioevo era l’isola più popolosa della laguna, qui si possono visitare due belle chiese dell’11 ° secolo.

Se ci si vuole allontanare un po’ di più, basta salire su un treno e si può godere della bellezza delle Dolomiti. Oppure si può proseguire lungo la costa d’Italia e visitare città con un grande patrimonio e la bellezza. Ecco una panoramica delle migliori gite di un giorno con partenza da Venezia.

Ravenna

Le antiche chiese di Ravenna, alcune risalenti a 1.500 anni fa, sono la buona, anzi l’ ottima ragione per fare il viaggio in treno di due ore da Venezia. In queste chiese sono custodite alcuni dei migliori mosaici di Bisanzio in Europa. Nel centro della città c’è la Basilica di San Vitale con favolosi mosaici, con le scene con gli Apostoli; la piazza del Popolo, la piazza della città che risale al 1500; il colorato mercato coperto Mercato ed il Mausoleo di Galla Placidia, con i suoi fantastici mosaici.

Padova

Padova è la più antica città del nord Italia, la sua attrazione principale è la Cappella degli Scrovegni che ospita un importante ciclo di affreschi dipinti da Giotto nei suoi ultimi anni; gli affreschi sono considerati un capolavoro della pittura del 14 ° secolo in Europa. Nella Basilica de Sant ‘Antonio, dove è sepolto l’apostolo San Marco si possono vedere opere d’arte bellissime come una scultura equestre di Donatello trovare. I visitatori possono fare una sosta al Caffè Pedrocchi che è al servizio dei clienti dal 1831. Anche questa è storia.

Vicenza

A soli 60 km da Venezia sorge la storica, città cosmopolita di Vicenza. E ‘famosa per la sua architettura, in particolare gli edifici di Andrea Palladio, come il Teatro Olimpico. I visitatori possono passeggiare attraverso la zona storica della città, fermandosi nei musei, nelle gallerie d’arte e nelle piazze, tra cui Piazza dei Signori anch’essa progettata dal Palladio.

Appena fuori la città si trova la Villa Rotonda, che spesso è la ragione principale di un viaggio a Vicenza. Progettata da Palladio nel 1591, contiene tutte le sue idee rivoluzionarie in un edificio perfetto. Per quanto armonioso sia l’esterno, l’interno è mozzafiato, completamente affrescata con scene di vita quotidiana in tromp l’oeil.

Ponte del Diavolo Venezia

Ponte del Diavolo Venezia

Foto CC BY SA di Didier Descouens

Verona

Una visita a Verona è un must per gli appassionati di Shakespeare. Romeo e Giulietta, I due gentiluomini di Verona e La bisbetica domata sono nati qui. Sono tanti i siti da visitare in questa città: Ponte Scaligero, l’Arena, la sua opera più famosa, l’ enorme anfiteatro romano eretto nel 1 ° secolo dC. Verona è 114 km da Venezia ed è facilmente raggiungibile in treno o in auto.

Dolomiti

Le Dolomiti sono considerate una delle zone migliori alpine d’Europa. Anche se non sono le montagne più alte d’Italia, con i suoi pinnacoli rossi sono più spettacolari del paese. Uno dei posti migliori per godersi l’esperienza alpina è Cortina d’Ampezzo, popolare per il jet set e per gli appassionati di sport invernali;

Cortina ha ospitato le Olimpiadi invernali del 1956. Il popolare film del 1963 La Pantera Rosa, è stato girato qui. Le Dolomiti sono popolate anche da escursionisti per i suoi numerosi sentieri. Lo spettacolare scenario delle Dolomiti si trova a poco più di 160 km da Venezia.

Isole
La Laguna di Venezia è costellata di isole, Murano, Burano e Torcello sono le metepiù note Murano è famosa per la lavorazione del vetro, un luogo dove si possono visitare i negozi, vedere gli artigiani al lavoro, visitare diverse chiese storiche. Burano è un’isola di pescatori nota per la produzione di merletti e per le sue case colorate. Un tempo Torcello era più grande di Venezia; oggi, è una tranquilla, isola verde famosa per le antiche chiese bizantine, tra cui la Cattedrale di Santa Maria Assunta. Vaporetti collegano le isole e Venezia.